Cos’è un executive in azienda? Che cosa fa e cosa propone il nostro programma di formazione per executive coach?

 

L’executive in azienda è un dirigente, un manager, una guida che ha le funzioni e il potere di agire e realizzare i progetti cui l’azienda si ispira.

L’executive coach (professionista del coaching in azienda) ha il compito di aiutare queste figure a diversi livelli.

Personale: migliorare le prestazioni, raggiungere livelli elevati di fiducia in se stessi, sviluppare flessibilità emotiva Cognitiva: rafforzare la presenza e la centratura psicologica.
Relazionale: coinvolgere e motivare le squadre di lavoro, gestire efficacemente relazioni e conflitti, produrre feedback efficaci.
Aziendale: migliorare la prestazione, allineare le strategie aziendali con i valori e far crescere la resa dei progetti.

L’executive coach è un professionista che agisce sulla carriera di singoli (CEO, dirigenti, titolari, amministratori, dirigenti) e gruppi (con attività di Team building) con lo scopo di ampliarne l’esperienza.

Questa figura professionale è diventata centrale per ogni organizzazione che desideri aumentare risultati, motivazione e impegno da parte dei gruppi di lavoro, ed è diventata essenziale per migliorare la comunicazione, l’armonia e l’efficienza all’interno dell’azienda.

Oggi, l’azienda non si può più permettere di non investire tempo ed energie sia sul singolo che sulla squadra.
Le prove che si intravvedono all’orizzonte sono sfidanti e la prima vera sfida, oltre a buone politiche aziendali, sono proprio la gestione delle dinamiche interpersonali e la crescita delle persone.

Quali vantaggi porta un executive coaching?

I dipendenti che sperimentano il rapporto one-to-one con un executive coach potranno beneficiare dei seguenti miglioramenti:
-Chiarezza circa la loro direzione nell’organizzazione
-Valorizzazione dei loro veri punti di forza
-Un’occasione per fare un passo avanti e affrontare le loro esigenze di sviluppo
-Avere qualcuno con cui approfondire e rispecchiare alcuni progressi personali
-Rinnovare la propria adesione e fiducia nelle proprie scelte.

In genere come si sviluppano gli incontri?
Per i dirigenti si consiglia un programma di 12 ore di coaching, questo può essere fornito sia come:

1 X 4 ore di seduta al mese per 3 mesi
1 X 2 ore di sessioni al mese per 6 mesi

Una combinazione di a) e b) per un periodo di 6 mesi

Uno dei principali vantaggi del programma è che esso si adatta in modo flessibile in relazione agli impegni del protagonista (Coachee).

Come si inizia un percorso di executive coaching?

Passo 1: In genere si organizza un incontro con il professionista dell’executive coaching dove vengono discusse le esigenze della persona (coachee) e le esigenze dell’organizzazione.

Passo 2: Inizia il primo incontro con il coachee dove l’executive coach spiega il funzionamento del processo di coaching.
In questa fase è importante che in entrambi i protagonisti (coach e coachee) si sviluppi un buon rapporto e un’intesa sul progetto da realizzare.

Passo 3: Proseguono gli incontri fino al passo finale per monitorare i progressi e risultati raggiunti.

Riservatezza
E’importante sottolineare che il contenuto delle sessioni rimane confidenziale tra il coach e coachee. Questa è una importante ‘regola deontologica’ per garantire che il coachee possa condividere con fiducia se stesso, il più possibile, nello svolgimento delle sessioni.

Scopri ora i nostri corsi per executive coach